Dalla dentiera ai denti fissi con gli impianti zigomatici

  • Home
  • -
  • I casi
  • -
  • Dalla dentiera ai denti fissi con gli impianti zigomatici

Nonostante la grave atrofia mascellare, grazie agli impianti zigomatici, a 68 anni, il paziente può dire addio alla dentiera ed avere una dentatura fissa.

Argomenti

Situazione iniziale

Il paziente era edentulo e aveva protesi mobili in entrambe le arcate dentarie.

Nell’arcata superiore, proprio a causa della dentiera che portata da diversi anni, presentava una grave atrofia ossea che non consentiva il ricorso a tecniche di chirurgia tradizionale. 

Questa condizione clinica gli arrecava una serie di disagi tra cui la difficoltà a mangiare correttamente e dolori dovuti ad infiammazioni provocate dall’instabilità delle due protesi.

I dentisti a cui si era rivolto precedentemente, proprio a causa della poca quantità di osso, non gli avevano dato la speranza di mettere da parte la dentiera ed avere denti fissi.

Nella panoramica che segue è possibile vedere lo stato iniziale del caso clinico.

Il Dr. Cesare Paoleschi, dopo un’attenta valutazione del caso, ha optato per la riabilitazione bimascellare con due specifiche tecniche chirurgiche.

Riabilitazione arcata superiore con impianti zigomatici

Come si può notare dalla panoramica post operatoria sotto riportata, nella parte sinistra (guardando lo schermo) dell’arcata superiore sono stati inseriti due impianti zigomatici, un impianto endosseo nella zona centrale e un altro impianto zigomatico nella parte destra.

Gli impianti zigomatici sono impianti di dimensioni più lunghe rispetto agli impianti tradizionali che consentono di ancorare la protesi fissa direttamente negli zigomi, una tipologia di osso solitamente molto resistente e non soggetta a riassorbimenti.

Riabilitazione arcata inferiore con impianti All on Four

Nell’arcata inferiore, invece, il dr. Cesare ha dapprima estratto un vecchio impianto, non più idoneo al nuovo progetto implanto-protesico, ed hai poi inserito 4 impianti con la tecnica All On Four andando a sfruttare al massimo le zone con maggiore densità ossea.

(Leggi anche Differenze tra impianti zigomatici e tecnica All-on-four)

intervento zigomatici in sala operatoria

Carico immediato inferiore

Il paziente, dopo poche ore dall’intervento chirurgico, ha potuto avere già i denti fissi avvitati nell’arcata inferiore. Nell’arcata superiore, invece, dovrà attendere un periodo di circa 6 mesi in attesa che si completi perfettamente il processo di osteointegrazione degli impianti.

L’intervento è stato eseguito in anestesia generale dal dr. Cesare Paoleschi presso la sala operatoria del centro odontoiatrico Iris di Viareggio (Dir. San. Dr. S. Ganghini). Hanno assistito all’intervento chirurgico anche due medici odontoiatri, intervenuti come studenti al corso di chirurgia zigomatica con live surgery che il Dr. Cesare tiene in occasione delle sedute chirurgiche nelle quali adotta la tecnica degli impianti zigomatici.

Informazioni e contatti

Il Dr. Cesare Paoleschi è laureato in odontoiatria e protesi dentaria ed è iscritto all’albo degli odontoiatri di Lucca al numero 3. E’ esperto nella riabilitazione dei casi clinici con grave atrofia mediante le più avanzate tecniche di implantologia osteopintegrata.

Visita e opera presso i centri odontoiatrici Iris Compagnia Odontoiatrica, di cui è fondatore, presenti in tutta la Toscana.

Gli interventi chirurgici di implantologia zigomatica vengono eseguiti presso il centro odontoiatrico Iris di Viareggio (direttore sanitario d.ssa Silvana Ganghini).

Per ulteriori informazioni sugli impianti zigomatici e per entrare in contatto con il dr. Cesare Paoleschi compila il form: